lunedì 7 novembre 2016

The Eye Of The Tigger... Capitoli successivi

Poco più di un anno è passato da questi post
cats-eye
the-eye-of-tigger-part-two
the-eye-of-tigger-e-3
in cui vi raccontavo le disavventure del mio povero micione Tigro, purtroppo tra una cosa e l'altra mi sono sempre dimenticato di aggiornarvi e ora finalmente vi posso raccontare come è andta a finire.
Dopo mesi e mesi di colliri e di visite su visite la veterinaria si decise a contattare un oculista veterinario, fece una visita molto superficiale e decretò che il povero Tigro soffirva di Herpes felina e che questa gli aveva causato una piccola lesione superficiale all'occhio, una malattia che, purtroppo, si sarebbe portato dietro per tutta la vita con periodi un cui sarebbe stato bene alternati ad altri in cui la malattia si sarebbe riacutizzata.
Ci diede una piccola speranza, un trattamento con degli integratori che avrebbero tenuto "buono" il virus il più possibile e che, forse, ci sarebbe stata la possibilità che il suo sistema immunitario avrebbe "sopraffatto" il virus facendolo diventare un portatore sano.
Iniziammo la cura maniente da fare, nonostante tutto i problemi agli occhi peggioravano solamente, mai un periodo di riposo come sarebbe dovuto essere, in più nessun altro sintomo che riconducesse all'Herpes, il che era molto strano. Sospendemmo anche quella cura, di nuovo dal veterinario, altri colliri, altri mesi inutili, prendemmo in mano la situazione e richiedemmo una nuova serie di esami per vedere se effettivamente fosse affetto da herpes o da altro (a sto punto i dubbi vennero pure alla veterinaria) e così fu.... arrivati i risultati 1 mese fa (esattamente 1 anno dopo aver manifestato i primi sintomi) il verdetto fu chiaro: Tigro è sano come un pesce, nessun virus nulla di nulla.
 ma allora la lesione,che nel frattempo secondo la veterinaria, si era pure allargata? Si ricontatta l'oculista che però vuole rifare tutti gli esami perché secondo lei è herpes (nonostante sia stato smentito dall'esame fatto da una delle migliori cliniche veterinarie in italia) e inizia a mettere in dubbio anche i test (negativi) per Fiv e Felv, una follia....
che si fa? si cerca un nuovo oculista, ma a parma nada, c'è solo quello, cazzo, decidiamo di portarlo a reggio emilia, e qui arriviamo alla settimana scorsa, giovedì, mettiamo Tigro nel trasportino e lo carichiamo in macchina, centinaia di "Miao" dopo (purtroppo soffre la macchina e lo stare chiuso quindi miagola tutto il tempo) arriviamo a reggio e li viene visitato da un oculista veterinario molto bravo, fa una visita approfondita e scrupolosa e alla fine, dopo più di un anno scopriamo finalmente il problema del povero Tigro, di lesioni non ce ne sono (boh, eppure c'era) ha solo una formazione di cristalli che però non sono pericolosi per la vista, PERO', purtroppo, l'infiammazione agli occhi è data da un problema alle ghiandole lacrimali che, invece di produrre lacrime belle umide e lubrificanti, producono solo una pappetta densa e appiccicosa che, a lunga andare, fa infiammare gli occhi (si, perché nel frattempo si era infiammato anche l'altro) quindi la soluzione è: Lacrime artificiali 8/10 volte al giorno per tutta la vita... però se tra 10/15 giorni l'infiammazione non migliora si dovrà passare alla ciclosporina 2 volte al giorno (una alla mattina e una alla sera) per tutta la vita... vedremo come andrà...
ah, nel frattempo è ancora guerra aperta con il nuovo arrivato :( speriamo bene anche qui...





Rock And Roll!!!!!!

Nessun commento:

Posta un commento