lunedì 11 giugno 2012

It's five o' clock somewhere

Eh si, questa settimana di cambiamento inzia con una cosa che non sono ancora riuscito a cambiare, ovvero dormire di notte... ci lavorerò su, ma prima ci sono cose più importanti da fare... oggi inizierò a pianificare la mia settimana e a fare ricerche su internet relative al "progetto"... nel frattempo aspetto il sonno e penso... penso a quale futuro ci aspetta in questo paese, un paese dove un comico vuole fare politica e dove i politici fanno ridere già per conto loro... ad un paese che 151 anni fa era diviso e ha lottato per unirsi sotto una sola bandiera. una paese che si è rialzato dopo 2 guerre devastato nel corpo e nello spirito... oggi è nuovamente con il culo per terra e sembra una tartaruga capovolta... ci siamo ripresi il paese dalle grinfie di popoli interi e non sappiamo riprendercelo dalle mani di quelli che dovrebbero essere i nostri rappresentanti... ma si, oramai ci basta la partita in tv, l'ultimo modello di Iphone in tasca, un pò di tette e culi nei telegiornali e chissenefrega se si muore di fame... forse ci renderemo conto di quello che sta succedendo quando ci ritroveremo come la grecia... solo che sarà troppo tardi per fare qualcosa... a me la politica realmente non piace, non ne capisco molto... ma mi rendo conto che oramai non ci sono più ideali, destra e sinistra non hanno più significato, entrambi pensano ai fatti loro, fanno a gara a chi prende più soldi al mese e ci vengono a dire: ma noi la crisi non la sentiamo... grazie al cazzo, prendi in un mese quello che un operaio prende in 10 mesi... ci credo che non senti la crisi... mah, di questo passo altro che la grecia, finiamo come il terzo mondo...



Rock And Roll!!!!!

domenica 10 giugno 2012

Stand By

Vorrei scrivere ore e ore, ma sono in una fase di Stand By Mentale... sto cercando, finalmente, di mettere un pò d'ordine in questo mio incasinato mondo (quello vero, non il blog) prendere in mano la vita una volta per tutte e iniziare a pensare al progetto di cui vi parlavo nel post precedente. Sperando che per una volta la fortuna sia dalla mia parte...
Tante cose vorrei scrivere, raccontare... ma non oggi, oggi è stand by. pur di staccare il cervello mi sono rimesso a giocare a qualche vecchio videogioco, con i trucchi ovviamente, per non star li a pensare troppo... da lunedì ci saranno tante cose da fare... e questo week end voglio essere, citando il mitico Paolo Migone: il classico uomo che nel week end prende il cervello e lo appoggia sul comodino, veste in canotta con la mutanda larga, così la palla respira, e si sposta per casa sfruttando le correnti d'aria delle finestre aperte...



Rock And Roll!!!!!!

venerdì 8 giugno 2012

Work in progress

Come avrete notato, in questi giorni il blog sta cambiando, è in continua evoluzione... diciamo che sto cercando di adattarlo alla mia personalità, anch'essa in continua evoluzione... Ma work in progress è anche riferito alla mia vita, diciamo che c'è un progettino in ballo che se dovesse andare in porto potrebbe cambiare la mia vita una volta per tutte... in modo positivo ovviamente... al momento è solo a livello di idea, la settimana prossima potrebbe passare su carta... e chissà, presto potrebbe diventare realtà... non vi posso svelare ancora nulla perché non c'è ancora nulla di certo... ma nel caso sarete informati... per il resto siam qui, in attesa di questa estate che non si capisce se arriva o no, con un lento ritorno alla normalità, con il terremoto che continua in forma di sciame sismico e non si sa più cosa aspettarci... c'è uno stato di apatia... non si sa se sia la calma dopo la tempesta o il respiro prima del grande balzo (per citare gandalf ne "il ritorno del re") siamo qui sospesi... allora tanto vale prenderla come viene... che è sempre la cosa migliore...



Rock And Roll!!!!!

mercoledì 6 giugno 2012

Pollo a modo mio

oggi vi metto una ricettina che faccio spesso

ingredienti:
petto di pollo
pancetta a cubetti (dolce o affumicata) o guanciale
cipolla o scalogno
peperoncino
paprika dolce
vino bianco
olio extravergine d'oliva
burro
pepe
brodo granulare saporito
farina

preparazione:

tagliate il petto di pollo a bocconcini e infarinatelo abbondantemente. in una padella abbastanza larga mettete un pò d'olio e una noce di burro e fate rosolare la cipolla, la pancetta e il peperoncino. una volta rosolati mettete i bocconcini infarinati e sfumate il tutto con il vino bianco. fate rosolare i bocconcini quando saranno quasi pronti aggiungete un pò d'acqua calda e mezzo misurino di brodo granulare e fate cuocere fino a che non si sarà formato un sughetto bello denso, a quel punto aggiungete paprika dolce fino a che il tutto diventa di colore rossiccio e, se il pollo è cotto, togliete dal fuoco, pepate e mantecate con un pò di burro... impiattate e consumate con abbondante pane per la scarpetta...


Rock And Roll!!!!!!!

lunedì 4 giugno 2012

Terremoto

eh si... come ben sapete qui in emilia da un pò si vive sul chi va là... anche chi abita "relativamente" lontano dalle zone dell'epicentro, non può fare a meno di spaventarsi quando arrivano le scosse... di notte si dorme poco e male, ogni minima vibrazione fa scattare... d'altra parte il terremoto esiste da sempre, è une delle "forme" più antiche in cui la terra ci fa capire che è viva, e che noi siamo gli intrusi... i terremoti ci sono da sempre, di certo 1000 e più anni fa essendoci zone poco popolate i danni erano relativamente pochi, oggi la popolazione è aumentata, si vive tutti ammassati, e quando la terra si sveglia son cazzi per tutti... ma la terra non ha colpa... per anni e anni gli esperti ci hanno dato a intendere che l'emilia non era zona sismica, e di conseguenza si è costruito senza pensare troppo alle conseguenze... oggi quegli stessi esperti ci dicono: scusate, ci siamo sbagliati, voi emiliani sotto il culo avete delle faglie in movimento e ora son cazzo vostri... eh, peccato che se ne sono accorti troppo tardi... andate a spiegarlo alle famiglie che hanno perso tutto, familiari compresi che vi siete sbagliati... però questo ci dimostra quanto siamo piccoli su questa terra... e che la terra vince sempre, per quanto noi la maltrattiamo, lei si riprende ciò che le era stato tolto... sempre!!!


Rock And Roll!!!!!!