venerdì 25 novembre 2011

The Show Must Go On

anche se con qualche ora di ritardo volevo anch'io contribuire a ricordare il grande Freddie Mercury.

20 anni fa ci lasciava IL grande cantante... ma chiamarlo cantante è riduttivo... artista poliedrico! ecco, il termine giusto... un vero e proprio "Animale da Palcosenico"...  ora vi aspetterete che metta un suo video o una sua foto per ricordarlo... e invece no... perchè nello stesso giorno e nello stesso anno dall'altra parte dell'oceano, a New York, si spegneva anche Paul Charles Caravello, meglio noto come Eric Carr, Batterista dei KISS che subentrò nel 1980 al posto di Peter Criss... ieri su facebook ho visto centinaia di post su Freddie e solo due su eric... beh, questo è il mio modo di ricordarlo, dedicandogli lo spazio più grande in questo post... d'altra parte Freddie non ha bisogno di essere ricordato, di lui ci ricorderemo sempre... ma di Eric Carr no, quasi nessuno si ricorda mai di lui...

Rock And Roll!!!!!



mercoledì 23 novembre 2011

The Man In Me

L'uomo in me... Eh, chissà dov'è finito... lo sto cercando anch'io... vorrei tanto sapere dov'è finito... al momento c'è solo un involucro vuoto... cerco di ricostruire la mia vita... pezzo dopo pezzo... ma è come ricostruire un vaso rotto, incolli un pezzo da un lato e se ne stacca uno dall'altra parte... e anche una volta ricostruito rimane comunque un vaso vuoto... in questi 3 mesi la mia vita è precipitata ancora più in basso talmente in basso che ho iniziato a scavare... mah... sono alla ricerca di un nuovo me stesso, di un lavoro e di una nuova vita... voglio andar via da qui... nuova città, nuova vita...

Rock And Roll!!!!!

mercoledì 12 ottobre 2011

fever night, fever night, fever...

da un paio di giorni mi sento addosso i vari sintomi della febbre, brividi, mal di gambe, giramenti di testa, mal di testa... ma il bello è che la febbre non c'è... mah, forse il mio corpo mi sta mandando dei chiari segnali... forse vuole dirmi dormi di più e dormi meglio... chi lo sa... sta di fatto che si dorme sempre poco e male, il lavoro ancora non c'è e sinceramente mi sta passando la voglia di continuare a cercarlo... inviare centinaia di curriculum e non ricevere mezza risposta è scoraggiante... oramai sono demoralizzato... bah, forse è meglio provare a dormire...

Rock And Roll!!!!!!

domenica 11 settembre 2011

09/11

Dieci anni sono passati da quel giorno... non scrivo questo post per i soliti discorsi sul perchè e sul percome, non sono qui a distribuire colpe, a sostenere complotti o a screditarli... questo post è solo per ricordare 2974 vittime innocenti... 2974 persone morte per la follia umana, chiunque sia stato, qualsiasi fosse il motivo non giustifica 2974 morti!!!



Rock And Roll!!!!!

giovedì 7 luglio 2011

It's oh so quiet

6 e 25 del mattino... solo in casa, niente sonno, tutto tranquillo, troppo tranquillo, da una settimana abbondante vivo in una sorta di apatia, non trovo stimoli, dovrei uscire un pò di casa, ma non c'è nulla di utile da fare, la noia mi attanaglia, devo trovare qualcosa da fare... già, ma cosa? bella domanda... qualcosa mi verrà in mente... prima o poi...
 6 e 30,  proviamo a dormire... magari questa giornata porterà qualche novità...

Rock And Roll!!!!!

mercoledì 29 giugno 2011

cortometraggio time

Oggi voglio condividere con voi il cortometraggio che io e altri due amici abbiamo diretto tre anni fa, spero vi piaccia


Rock And Roll!!!

martedì 31 maggio 2011

Sunshine Of Your Love

Una domenica iniziata come tante altre, reduci da un sabato passato al movieland, pranzo in famiglia, abbracci, baci, e un pomeriggio ad una festa di paese, tante foto scattate ad una sfilata di moda sotto il sole, io che riguardo le foto scattate, tu che mi dici: "vado a prendere da bere", io che distrattamente ti rispondo: "OK"... poi le urla: "è caduta, è caduta!!!" mi volto e ti vedo li, a terra, immobile, tutta la gente attorno, i volontari della pubblica che ti circondano, cerco di convincermi: "sarà solo inciampata"... nel frattempo sono paralizzato, non riesco nemmeno a parlare, arriva la barella e mi rendo conto che è qualcosa di più di una semplice caduta, mi avvicino ad uno dei volontari, riesco a farfugliare qualcosa, capiscono che sono il fidanzato, mi dicono di seguire la barella... ti caricano in ambulanza, ti mettono il cardiofrequenzimetro e lo sfigmomanometro, io sono davanti alla barella e ti guardo, apri gli occhi, cerchi il mio sguardo, lo trovi, ti tranquillizzi un pò... io tremo, respiro affannosamente, mi chiedono se voglio dell'acqua, dico di no, piano piano ti riprendi, vuoi tornare a casa con me e stenderti, ma i volontari preferiscono portarti in ospedale per accertamenti, dici di no, ma poi ti convincono, vorrei venire sull'ambulanza, ma è meglio seguirla con la mia macchina, arrivo all'ospedale, parcheggio e mi precipito all'accettazione, anche li farfuglio qualcosa, capiscono il tuo nome e cognome, mi dicono di seguirli e mi portano da te, ti stringo forte la mano, parliamo, e stai meglio, poi vengono a prenderti per le analisi, e mi cacciano in salla d'aspetto, (non sono un parente e non posso rimanerle accanto anche se divido la mia vita con lei da 7 anni e mezzo) passano i minuti, che diventano ore, o per lo meno così sembra a me, passa solo 1 ora e mezzo ma a me sembra un'eternità, l'ora e mezzo più lunga della mia vita... finalmente un dottore mi chiama, dice che devono farti delle analisi, e che non sanno se ti manderanno a casa stasera, ancora non posso vederti e la preoccupazione sale, il tuo cellulare è morto di batteri, il mio è a casa, e l'unico telefono a moneta è fuori uso, per fortuna un infermiere gentile mi fa chiamare casa dal telefono dell'ospedale, avverto i miei che avvertono i tuoi, e finalmente mi chiamano, posso tornare da te, posso sedermi accanto a te,stringerti la mano, ma ancora non ti vogliono lasciare andare, ti attaccano una lentissima flebo e  vogliono farti vedere da un neurologo per sicurezza, io piano piano mi rilasso, e tu diventi sempre più nervosa, stai bene e vuoi andartene, è stato solo il caldo e la pressione, vuoi andartene, arrivano i tuoi dopo 1 ora di macchina, preoccupati... finalmente rispunta il dottore, ti attacca un'altra flebo, e poi finalmente dal neurolgo che dice che puoi andartene... torniamo a casa, mangiamo un gelato per riprenderci e poi ce ne andiamo a nanna, ti stringo forte forte, per la prima volta ho avuto veramente paura... ti vedevo così fragile e vulnerabile... è stato bruttissimo ma l'abbiamo superato insieme... TI AMO AMORE MIO...

Rock And Roll!!!!!

lunedì 21 marzo 2011

150

rieccomi, sono stato un pò latitante, ma ero un pò a corto di idee...

perchè questo titolo? semplice, ci hanno (e ci stanno ancora) sfrangiando le gonadi con i 150 anni dell'unità d'italia, beh, sinceramente io tutta questa unità non la vedo, qualcuno disse: fatta l'italia bisogna fare gli italiani (attribuita a massimo d'azeglio ma, pare di ferdinando martini). il problema è che gli italiani non li hanno mai fatti, ci vogliono tutti uniti e non ci possiamo sopportare, e non parlo del solito nord contro sud, parlo di rivalità tra città della stessa regione, ma ora ho troppo sonno per star qui a sproloquiare, forse è meglio se vado a letto. Tanto alla fine la festa per i 150 anni era solo un modo come un altro per distrarre la gente dai veri problemi della nazione...

Rock And Roll!!!!!!

mercoledì 23 febbraio 2011

Rapido aggiornamento

Niente di nuovo, combatto con l'insonnia (vince lei) cerco lavoro (niente di utile come al solito)... oramai sono disilluso, stanco e avvilito... ma devo farcela... devo trovare qualcosa... già, ma cosa? boh, qualcosa mi inventerò. se qualcuno ha qualche suggerimento è bene accetto, lasciatemi un commento o mandatemi un messaggio privato... ora provo a dormire.



Rock And Roll!!!!

sabato 19 febbraio 2011

Nothing else matters

Nothing else matters, ovvero "il resto non conta"

ma cosa conta veramente oggi?

ogni tanto me lo chiedo, però la risposta va sempre a finire su un unica cosa... i soldi!!!
dicono che i soldi non fanno la felicità, beh, vero, però chi non ne ha e non sa come arrivare a fine mese, o chi, come me, vorrebbe il minimo essenziale per essere indipendente, tanto allegro e felice non è... non faranno la felicità, ma nemmeno mettono tristezza. è vero, poi c'è gente che pensa solo a quelli, gente che più ne ha e più ne vorrebbe, ma è un altro discorso.
ma realmente, oltre a i soldi che nella nostra società sono importanti, cosa conta veramente oggi? io vedo attorno a me sempre più gente che vuole solo apparire, la cui massima aspirazione è partecipare a qualche programma tv, vedo ragazzi ultra pettinati, ultra laccati, ultra profumati (Non bene olet qui bene semper olet) tutti vestiti uguali, che io mi chiedo, ma dove è finita l'individualità? il bello è proprio quello di essere diversi gli uni dagli altri, unici, e invece no, la tendeza è quella a essere tutti "in serie" standard... e poi si permettono anche di giudicare chi ha ancora un cervello ed emerge da questa massa di ragazze conciate come escort e di ragazzi sempre meno mascolini... 
ecco, sono andato fuori tema, tanto per cambiare... 
va beh, pazienza, tanto il resto non conta, conta solo quello che ogni persona ha dentro, e chi trova il modo di esprimerlo A MODO SUO, e non come gli dicono gli altri di farlo... 
buon week end ai miei pochi lettori, e a quelli che (spero) arriveranno e magari lasceranno un segno del loro passaggio.


Rock And Roll!!!!!!

mercoledì 16 febbraio 2011

Riflessioni

ore 6... nelle orecchie risuona Thunderstruck e la mente vaga....

ripenso a questi 30 anni da poco festeggiati, mi guardo indietro e penso alla mia vita, a quello che ho concluso fino ad ora e mi rendo conto che non ho mai portato a termine nulla, ho preso la licenza media con non poche difficoltà, non mi piaceva studiare, lo trovavo "superfluo" la mia mente era sempre altrove, cercava altri orizzonti, finite le medie ho preso un attestato da elettricista in un istituto professionale che non mi ha mai portato a nulla di concreto, li volevano tutti giovani ed esperti ai colloqui, giovane ero giovane, ma l'esperienza quando mai avrei potuto farla? di certo non durante il brevissimo e, quasi, inutile tirocinio. suonavo la chitarra in un gruppo, ero lento ad imparare e mi scoraggiavo subito alla prima difficoltà, venni buttato fuori senza se e senza ma e non ebbi mai la costanza di imparare e riscattarmi... parliamo di sport, il primo che praticai fu il calcio, tutti i miei amici lo praticavano, e volevo farlo anch'io, ma mi stancai molto presto, ritentai con il judo,mi piaceva, ma mi stancai presto anche di quello e rimasi cintura bianca, provai il volley, ero alto per l'età, ma anche li mi stancai dopo solo 1 mese e per anni lasciai perdere lo sport fino ai 15 anni quando entrai nell'under 16 del colorno rugby e li iniziò un periodo stupendo, giocavo titolare, pilone di mischia con il numero 1 sulla schiena... poi purtroppo anche quel sogno finì con la stagione successiva, dovendo passare nell'under 18 che, per carenza di tesserati fu "unita" all'under 20 e mollai, lo ammetto, ebbi paura di farmi male sul serio e ancora rimpiango di non aver continuato. Avevo anche un lavoro, il lavoro migliore che potessi trovare, facevo il tecnico in una ditta che noleggia i videogiochi e i flipper per i bar, la mia passione sin da quando ero piccolo, quando arrivavano le giostre spendevo tutto in sala giochi e passavo i pomeriggi al bar a giocare a super mario bros e a captain commando, e non vi dico quanta soddisfazione si prova a riparare un flipper che rientra disastrato dopo mesi di servizio in qualche bar... purtroppo come tutti i sogni anche quello è finito, dopo 4 anni di lavoro, un taglio del personale e hanno eliminato l'elemento che per loro era "scomodo". purtroppo per quanto fosse un bel lavoro non ha lasciato nessuna esperienza "utile", aggiungiamoci la mancanza di un diploma e si ottengono 5 anni e mezzo di disoccupazione... in tutto questo tempo inseguivo il sogno che avevo da quando vidi jurassic park al cinema, volevo fare il regista, uno dei mestieri più difficili in italia, beh, i primi passi nel campo li ho mossi, ma di questo vi parlerò più avanti, ora arriviamo alle conquiste, o meglio alla conquista l'unica cosa che mi da la forza di andare avanti, ovvero 7 anni di fidanzamento con la mia stupenda e molto paziente ragazza, che mi sopporta anche nei momenti più duri, e che spera con me che arrivi l'occasione giusta per poterci finalmente prendere un appartamento insieme ed eventualmente sposarci...

beh, sto scrivendo da quasi 25 minuti, direi che posso concludere qui...

Rock And Roll!!!!!!

Niente di nuovo sotto il sole

giornata particolarmente fiacca quella di oggi, niente di nuovo, niente stimoli, niente di niente. E ancora mi si para davanti la notte, la mia solita lunga notte insonne, anche se, per una volta, potrei provare ad andare a letto un pò prima del solito... potrei... potrei fare tante cose, ma la domanda è: vale veramente la pena di farle? per quel che mi riguarda potrei rimettermi a suonare la chitarra, ma tanto non imparerò mai, potrei finire di scrivere il mio racconto, ma non ne vale la pena, potrei perdermi a guardare la tv... si, penso proprio che farò così, magari è la volta che mi addormento.

vi lascio con un paio di foto...

Rock And Roll!!!!!!


martedì 15 febbraio 2011

Dormire, sognare forse...

Ore 5 e 20 del mattino, sono ancora sveglio, come al solito, la notte scorsa (oddio, notte è una parola grossa) ho dormito nemmeno 5 ore, eppure non ho sonno, sarà che quando provi a dormire tutti i pensieri si accavallano e ti riempiono la testa, e tra un pensiero e l'altro il sonno se ne va, e allora per mandare via i pensieri inizi ad ascoltare qualche canzone, a guardarti qualche stupido video su youtube o a farti una partita a qualche giochino in flash trovato in rete. Così per qualche minuto o qualche ora tieni lontani i tuoi pensieri, poi però tutto finisce e loro tornano all'attacco, e ti metti in cerca di qualcos'altro che li tenga lontani, un pò di zapping su sky mentre mandi curriculum su curriculum in risposta ad annunci da cui non riceverai mai risposta, annunci, forse fittizi, giusto per far vedere che i siti delle agenzie interinali funzionano veramente. E intanto un'altra ora è andata, dai un occhiata a facebook, e con un occhio guardi un vecchio telefilm tedesco sulla fox e le lancette corrono... e tu non dormi, vorresti, ma i pensieri sono in agguato e ti stanno aspettando, e la tua unica difesa è tirare l'alba in modo da crollare appena metti la testa sul cuscino, ancora una volta li hai fregati, ma loro sono sempre li, e ti aspetteranno notte dopo notte...

ore 5 e 34... ho strappato 14 minuti ai pensieri...

Rock And Roll!!!!!!!!!

la notte...

la notte, titolo banale... eppure la notte è tutto e niente, un tempo la notte era solo per dormire, per riposarsi. Poi è arrivato internet, e si sono aperti nuovi orizzonti e la notte ha preso vita, di giorno si lavora, ma la notte no (citando renzo arbore)  la ed ecco che di notte internet pullula di navigatori, gente che lavora tutto il giorno, il mario rossi di turno di notte si trasforma e assume nuove identità, fatte di nickname e di avatar, e inizia ad aggirarsi, come un novello supereroe nascosto dietro la sua maschera virtuale, in una giungla fatta di forum, di giochi on-line, di blog, di stupidi video, dove animali o bambini vengono ripresi da padroni e genitori mentre fanno le cose più idiote e di siti porno. e così il nostro mario rossi ancora nascosto dietro la sua nuova identità si sente libero di scorrazzare per tutto il web, un commento su un forum, qualche strano essere ucciso in qualche video gioco, un offerta su ebay e le ore passano, e l'orologio ricorda ala nostro supereroe che tra poche ore dovrà tornare ad indossare i panni di "uomo qualunque" e riprendere in mano la sua (reale) vita...

e poi ci sono anche quelli come me, che di notte si sentono creativi, e per questo vi lascio con 2 foto che ho scattato di giorno e modificato di notte... spero piacciano...

Rock And Roll!!!!!!



lunedì 14 febbraio 2011

e si comincia...

è la prima volta che scrivo un blog, in passato non ne ho mai voluto uno, forse perchè erano troppo di moda, ma oggi in un giorno di noia ho deciso di aprirne uno per vedere come va, qui vi racconterò un pò della mia incasinata vita, della costante ricerca di un lavoro, pubblicherò anche alcune foto da me scattate per condividerle con il mondo e altre cose che faccio tra l'invio di un curriculum e l'altro... per ora chiudo qui e spero di avere visit da parte di qualche curioso...

buona serata gente... Rock And Roll!!!!